Video Marketing: è utile?

By febbraio 15, 2018FILMATI AZIENDALI
video marketing_langa video

Il video marketing è stato, secondo la rivista Forbes, tra i trend che hanno caratterizzato il marketing nel 2017. Sempre più brand, del resto, sembrano aver compreso l’importanza di un approccio video oriented e hanno preso a mettere il format video al centro della loro strategia di content marketing e, più in generale, di storytelling aziendale.

Ci sono casi eccellenti, come Burberry che ha giocato su un video marketing evocativo della storia del brand tutta la sua festive campaign 2016. Una strategia improntata sui video può risultare efficace, però, anche per chi non ha un budget principesco da investire in comunicazione digitale e social media marketing.

Quelli video sono, infatti, i contenuti più versatili su cui un azienda o qualsiasi altro soggetto business possa far affidamento. Sono, del resto, immediatamente condivisibili sui principali social network e in grado di assicurare il maggior numero di interazioni (in termini di like, reaction, condivisioni, commenti, etc.) rispetto a qualsiasi altra tipologia di post. Funzionano bene sia come anticipazione di un contenuto di diverso formato sia come contenuto in sé, senza considerare che possono essere rimediati e ripubblicati in diverse forme (dai 15 secondi di un passaggio su YouTube, ai classici 30 secondi televisivi, per esempio), su piattaforme diverse, sia proprie dell’azienda che a pagamento, e per una fruizione fluida sia da mobile che da desktop. Alcune regole sono fondamentali, però, quando si pensa a una strategia video:

  • Avere una storia da raccontare: il video non deve essere fine a se stesso
  • Il focus va sulle persone, non il prodotto: non bisogna nascondere la parte umana di un’azienda, ma anzi mostrarla, per renderla più affidabile
  • La giusta lunghezza del video e la giusta dose di informazioni (in entrambi i casi non devono essere eccessive)
  • L’obbiettivo del video deve sempre essere quello di convincere chi ne usufruisce a compiere un’azione, perciò occorre chiarezza
  • Il video va condiviso su più piattaforme, non solo sul sito aziendale
  • Attenzione al tipo di contenuto: non tutto è adatto ad essere trasposto sul video

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

+ info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi